Il riconoscimento tributato annualmente dal Centre du Luxe et de la Création di Parigi a dieci talenti che si siano particolarmente contraddistinti nelle categorie previste (Audacia, Benessere, Eleganza, Armonia, Originalità, Innovazione, Invenzione, Rarità, Seduzione, Management) quest’anno è giunto alla 16esima edizione.
Il 30 gennaio scorso si è tenuta la serata di premiazione: tra i laureati di quest’anno un’eccellenza italiana, Simone Crestani, artigiano e designer del vetro, è il vincitore del premio “Audacia”, per le sue ardimentose creazioni legate alla natura e alle molecole.
A Sabina Belli, CEO di Pomellato Group, il premio per il Marketing del lusso, all’architetto Mario Bellini il premio speciale della giuria e a Silvia Stein Bocchese, laureata come talento dell’innovazione. Il riconoscimento per l’impresa dei mestieri d’arte, promosso da Fondazione Cologni, va a Carlo Apollo, abile intagliatore che trasforma il legno antico in vere e proprie opere d'arte, destinate alla pavimentazione e il decoro di ambienti prestigiosi, ridonando loro nuova vita.


#