Officine Saffi di Milano, nota galleria specializzata in opere ceramiche contemporanee d'autore, presenta la mostra "A Thing of Beauty. Eterogeneità della materia", una collettiva di undici artisti ceramisti di diverse generazioni, attivi dagli anni '50 fino ai giorni nostri.

Opere emblematiche della poetica di ogni singolo artista sono riunite in un'esposizione che abbraccia tutto il XX secolo e che giunge fino ai giorni nostri: l'apparente fragilità della ceramica dialoga con la solidità del grés; opere astratte trovano la giusta connessione con quelle minimaliste; gli affascinanti smalti colorati si affiancano al minimalismo delle realizzazioni monocromatiche.

Obiettivo dell'esposizione è sottolineare il legame inalterato che unisce gli artisti a un materiale dalle molteplici finalità e potente come la ceramica. Accanto a maestri della ceramica internazionale due nomi protagonisti in Italia: Carlo Zauli e Nanni Valentini, le cui opere sono messe in dialogo con le sculture di quattro artisti giapponesi.