Questa seconda edizione ha messo in primo piano gli artigiani, riunendo un'ampia gamma di persone, prospettive, materiali e tecniche. Homo Faber Event 2022 ha accolto 55.000 visitatori alla Fondazione Giorgio Cini di Venezia per tre settimane, dal 10 aprile al 1° maggio.

Dalle famiglie alle giovani generazioni, dagli appassionati di artigianato ai designer e ai collezionisti d'arte, l'evento ha attirato un vasto pubblico che ha potuto sperimentare il meglio dell'artigianato contemporaneo in un contesto unico. 400 artigiani provenienti da 43 Paesi sono stati esposti in 15 mostre, immaginate da un team di esperti e curatori di fama mondiale. L'evento ha offerto una rara opportunità di incontrare la nuova generazione di creatori di talento, astri nascenti e maestri artigiani, di vedere da vicino le loro abilità attraverso dimostrazioni dal vivo e di ascoltare le loro storie.

L'evento ha esplorato un ambito più ampio dell'artigianato contemporaneo, mettendone in luce la rilevanza per la nostra vita quotidiana e per la cultura. L'evento ha segnato l'inizio dell'espansione globale della Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship con la presenza del Giappone come ospite speciale. I capolavori dei 12 Tesori Nazionali Viventi sono stati elegantemente esposti in mostra curata da Naoto Fukasawa, che comprendeva kimono fatti a mano, ceramiche, cesti di bambù intrecciati a mano, preziose scatole laccate...

I visitatori hanno sperimentato le tradizioni culturali del Giappone con laboratori esperienziali dedicati alla cerimonia del tè, all'ikebana e agli origami. Un'energia fresca ha pervaso l'evento grazie agli Young Ambassadors, talentuosi studenti di arti applicate e design, che hanno animato gli spazi, ispirando le nuove generazioni e creando una comunità di creativi provenienti da tutta Europa. E ora siamo al lavoro per una terza edizione, all’insegna del bello, del ben fatto e del saper fare.

Nel frattempo, rivivi Homo Faber 2022