ALMA, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, si fa promotrice, con il sostegno di Fondazione Cologni, di un Appello alle Istituzioni (Presidenza del Consiglio e Ministeri della Salute, dell'Istruzione, del Lavoro, dei Beni Culturali) da parte delle Scuole di eccellenza legate in vario modo alla formazione nei mestieri d'Arte.
L'Appello, già firmato da una ventina di importanti Istituti e aperto alla sottoscrizione, si propone di  portare all'attenzione delle Autorità la sostanziale diversità di queste Scuole per quanto concerne la didattica rispetto alle Scuole pubbliche e Università, basate sostanzialmente su un insegnamento teorico, a fronte della prevalente modalità esperienziale e pratica che caratterizza l'ambito dell'artigianato d'arte.


La grande preoccupazione condivisa dai firmatari dell'Appello deriva dagli effetti che potrebbero avere le ultime disposizioni in materia di apertura e chiusura del sistema scolastico nazionale, che se applicate in modo generalista potrebbero procurare danni immensi, se non irreparabili, a queste realtà formative.


I promotori sottolineano come la didattica di queste strutture, in cui si insegnano e tramandano i mestieri d’arte della tradizione italiana, patrimonio culturale e fondamento imprescindibile del nostro Made in Italy, sia fortemente e prevalentemente basata sull’attività pratica di laboratorio e come gran parte delle Scuole siano anche realtà imprenditoriali che occupano un gran numero di dipendenti: cosa che rappresenta un importante aiuto allo sviluppo e al mantenimento dell’occupazione di molti giovani nei diversi territori.


L'Appello si propone dunque di sollecitare, a partire dal riconoscimento delle specificità di queste Scuole, lo studio e l'applicazione di una misura specifica. L’esigenza delle Scuole qui rappresentate sarebbe quella di aprire il prima possibile un tavolo di confronto per ricercare una soluzione che, pur nel rispetto dei temi di sicurezza della salute che evidentemente sono oggi prioritari, possa venire incontro anche alle importanti  esigenze rappresentate.

Fondazione Cologni sostiene e divulga questa importante petizione, per scongiurare un possibile danno gravissimo a questo particolare mondo formativo, con la dramatica perdita di competenze e di professionalità straordinarie, talvolta uniche al mondo, che il nostro Paese soprattutto in questo momento crediamo non possa assolutamente permettersi. Per conoscere i nomi delle scuole presenti e aderire tutti i riferimenti qui.